GESTIONE INPS ARTIGIANI E COMMERCIANTI
SEI GIÀ UN CLIENTE CSF?

Accedi all’area riservata

ACCEDI

CHIEDI UN INCONTRO

Prendi un appuntamento con un consulente CSF

CONTATTACI

I contributi previdenziali da lavoro autonomo derivano dallo svolgimento dell’attività di impresa, che può essere individuale, familiare o societaria.

La professionalità dell’esercizio di attività d’impresa implica l’abitualità, ma non necessariamente la continuità (è imprenditore anche chi esercita attività stagionale, ad esempio gli stabilimenti balneari).
Tuttavia, perché l’esercizio d’impresa determini il sorgere dell’obbligo contributivo oltre che abituale l’attività deve essere prevalente, e cioè svolta, in termini di tempo impiegato e reddito percepito, in modo prevalente rispetto all’eventuale contemporaneo svolgimento di altra attività.

Tipologie d’impresa

Impresa Individuale
Fanno parte della forma Individuale anche le imprese a carattere Familiare e Coniugale. Tutti i componenti dell’impresa sono obbligati al versamento dei contributi previdenziali alla Gestione Commercio o Artigiani, in quanto la sua costituzione presuppone che titolare e coaudiuvanti della impresa stessa svolgano la propria attività con carattere di abitualità e prevalenza.

Società di Persone

1. Società in nome collettivo
I soci di una s.n.c. commerciale o artigianale, che svolgono la loro attività con carattere di abitualità e prevalenza, sono obbligati all’iscrizione nella Gestione previdenziale dei Commercianti o degli Artigiani, indipendentemente dal loro numero. I familiari che svolgono attività lavorativa nella società con carattere di abitualità e prevalenza, sono obbligati all’iscrizione come coadiutori.

2. Società in accomandita semplice
E’ obbligatoria l’iscrizione di tutti i soci accomandatari in possesso dei requisiti previsti dalla normativa vigente. L’amministrazione della società può essere conferita solo ai soci accomandatari; quindi, la qualifica di socio accomandatario di s.a.s comporta per definizione l’attribuzione degli obblighi di amministrazione e gestione della società. Il socio accomandante che presta attività lavorativa non è iscrivibile come titolare, mancando il requisito della responsabilità. Può eventualmente essere iscritto come familiare coadiutore o come dipendente, ricorrendone i presupposti.

Società di Capitale

1. Società per azioni
Non hanno i requisiti per l’iscrizione alla Gestione previdenziale dei Commercianti e quindi i soci non hanno tutela previdenziale come lavoratori autonomi.

2. Società a responsabilità limitata
E’ iscrivibile il socio che, sebbene non abbia la piena responsabilità giuridica ed indipendentemente dalla qualifica di amministratore, esercita in modo personale, continuativo e prevalente l’attività prevista dall’oggetto sociale. L’art. 1, comma 203, della legge 662/1996 ha introdotto l’iscrivibilità della figura del socio di società a responsabilità limitata, in presenza degli altri requisiti, fra i quali la partecipazione personale al lavoro aziendale con carattere di abitualità e di prevalenza, pur in assenza di piena responsabilità giuridica. La disposizione va applicata anche al socio unico di Srl che ha quindi l’obbligo assicurativo se partecipa al lavoro aziendale (attività esecutiva, organizzativa e di direzione) con carattere di abitualità e di prevalenza a prescindere dal numero dei dipendenti occupati nell’impresa.

Termini

Il termine per l’iscrizione è di 30 giorni dal verificarsi dell’evento (es. inizio dell’attività).

Quando e quanto si paga

Le aliquote per il calcolo della contribuzione varia fra artigiani e commercianti, infatti per il 2014 le aliquote previste sono:
• 22.20% per gli artigiani
• 22.29% per i commercianti

Sono previste riduzioni:
• per i lavoratori di età inferiore a 21 anni nella misura di 3 punti percentuali delle aliquote contributive;
• per i lavoratori di età superio a 65 anni già pensionati che usufruiscono della riduzione del 50% dei contributi dovuti.
I contributi per artigiani e commercianti si versano in 4 rate, calcolate su un reddito minimale, che per il 2014 è fissato in euro 15.516,00, tramite i modelli F24 alle seguenti scadenze:
• prima rata 16 maggio
• seconda rata 16 agosto
• terza rata 16 novembre
• quarta rata 16 febbraio dell’anno successivo
mentre i contributi dovuti sulla quota di reddito eccedente il minimale dovranno essere versati entro i termini previsti per il pagamento delle imposte sui redditi delle persone fisiche con la modalità dell’acconto (80%).

Scopri tutto sulla Partita IVA

REGIMI FISCALI
In sede di apertura della partita IVA sarà necessario valutare la possibilità e la convenienza dell’adesione ad uno dei regimi fiscali vigenti, ovvero, con quali regole e in quale misura pagherai le imposte sui redditi.
Vai alla pagina

PREVIDENZA
Qualsiasi reddito di lavoro autonomo o d’impresa artigiana o commerciale deve, per obbligo normativo, avere una copertura previdenziale.

Di seguito ti forniamo le informazioni di base per ciascuna categoria previdenziale.
Gestione separata INPS
Gestione INPS artigiani e commercianti
Altre casse previdenziali

CESSIONE DIRITTO D’AUTORE
Ai sensi dell’art. 2575 c.c. “formano oggetto del diritto di autore le opere dell’ingegno di carattere creativo che appartengono alle scienze, alla letteratura, alla musica, alle arti figurative, all’architettura, al teatro e alla cinematografia, qualunque ne sia il modo o la forma di espressione”.
Continua a leggere

LAVORO AUTONOMO OCCASIONALE
Possono essere definite prestazioni di lavoro autonomo occasionale quelle rese da un soggetto che si obbliga a compiere un’opera o un servizio, con lavoro prevalentemente proprio, senza vincolo di subordinazione. Il rapporto è caratterizzato dall’assenza di coordinamento con il committente e di continuità nelle prestazioni, poiché l’attività deve essere del tutto occasionale.
Continua a leggere

MODELLO UNICO E 770
La gestione contabile della Partita IVA si conclude con la dichiarazione dei redditi. I modelli da presentare possono essere di natura dichiarativa (modello UNICO, IRAP, dichiarazione IVA) o espositiva (modello 770, comunicazione polivalente, INTRASTAT).
Vai alla pagina

FORMAT FATTURE
Devi emettere una fattura e non sai come fare? Il Centro Servizi Fiscali di Milano ti mette a disposizione alcuni esempi pratici di emissione fattura.
Vai alla pagina

TARIFFE
Consulta le nostre tariffe e scopri quanto potresti risparmiare nella gestione della tua partita IVA.
Visualizza